Martedì, Ottobre 24, 2017
   
Dimensione
Login

Brutto, che bel 2° posto In Austria il cross è azzurro

La 24enne dell'Esercito al primo podio nella prova di Montafon: un'italiana tra le prime tre mancava da cinque anni esatti. Visintin-Matteotti secondi nel team event alle spalle di Usa 1

(8 dicembre 2012)

Italia da sogno nella Coppa del mondo di snowboardcross. Dopo il successo di Omar Visintin nella gara d'esordio maschile, arriva il primo podio in carriera per Raffaella Brutto, seconda nella race femminile. La 24enne genovese dell'Esercito, che in carriera vantava un quarto posto a Valmalenco nel 2009 come migliore risultato, si è piazzata alle spalle della campionessa canadese Dominique Maltais, grande favorita della vigilia. Raffaella, che nel 2011 si era dovuta fermare per la rottura del legamento crociato, ha chiuso le qualificazioni col 12° tempo, prima di dominare quarti di finale e semifinale. Una piccola imperfezione le è costata il gradino più alto del podio, ma la squadra diretta da Cesare Pisoni può andare fiera di questo primo weekend di coppa, che ha già riservato ai nostri colori due podi in due gare. Erano esattamente cinque anni che una donna d'Italia non arrivava sul podio in Coppa del mondo, l'ultima a riuscirci fu Carmen Ranigler nel PGS di Limone Piemonte dell'8 dicembre 2007.

RIVINCITA — "È la dimostrazione che tutto l'allenamento fatto in estate e autunno è servito a qualcosa - spiega la 24enne genovese -. Nelle scorse stagioni mi mancava un po' di condizione, a causa anche di una serie di infortuni che mi hanno fortememente limitato nella preparazione. Quest'anno sono partita con la mentalità giusta, nel primo training di due giorni fa era andata male, oggi le cose sono cambiate e si è visto. In finale sono partita male ma non volevo un'altra volta finire fuori dal podio, così ho recuperato un paio di posizioni e alla fine ho controllato la situazione. È bello far parte di questo gruppo, tutti mi hanno sommerso di abbracci appena ho superato il traguardo".

AZZURRI SCATeNATI — La meravigliosa giornata della squadra italiana è proseguita nel pomeriggio con un'altra piazza d'onore colta da Omar Visintin e Luca Matteotti, secondi nel team event, la cui finale ha visto lo stesso Visintin battuto sul traguardo di un nulla da Nate Holland di Usa 1, terza l'Austria dell'idolo di casa Markus Schairer e Alessandro Haemmerle). per l'Italia è il secondo podio nella storia della specialità, dopo il successo ottenuto da Alberto Schiavon e Luca Matteotti quasi due anni fa a Telluride. Ed è proprio nella località del Colorado che si svolgerà la prossima tappa di coppa, il programma prevede uno snowboardcross venerdì 14 dicembre e un team event sabato 15 dicembre.

Gasport© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: Gazzetta dello Sport

comments

   
 26 visitatori online

Login Form